Il tour cicloturistico Gallura Short Break ti porterà dalla Costa Smeralda - il paradiso dei miliardari - a conoscere la tipica Sardegna interna

GALLURA SHORT BREAK


north Sardinia circle tour
  • Da euro

    Self-guided: € 680

  • Durata

    6 giorni

  • Livello difficoltà

    Appassionato

  • Località di partenza

    Arzachena

  • Località di arrivo

    Olbia

  • Codice tour

    GALLSB-19

Livelli di supporto

Tour self-guided

  • Sistemazione

    2 notti in hotel 4 stelle | 2 notti in un Agriturismo | 1 notte in hotel 3 stelle

  • I pasti

    Tre cene; tutte le colazioni.

  • Livello di supporto

    Briefing dettagliato e Road-Book contenente i dettagli del tour; GPS con i percorsi di tappa precaricati; assistenza telefonica durante il tour; Sconto del 10% sul noleggio di biciclette.

  • Non incluso

    I voli; extras in hotel, etc. Bevande durante le cene; tassa di soggiorno (se applicata); assicurazione di viaggio; transfer privato di arrivo e partenza; noleggio bici; trasporto bagagli.

  • Su richiesta

    Transfer di arrivo da aeroporto di Olbia ad Arzachena € 35 p.p.; transfer di partenza da Olbia a Olbia aeroporto € 25; supplemento per camera singola € 235 p.p.; noleggio bici; trasporto bagagli (€ 363 p.p. + 10 per pax - min 2 persone).

Inviaci una richiesta rapida

Il nord Sardegna è spesso identificato con la Costa Smeralda. Questo è un peccato. Infatti lo sviluppo turistico della Costa Smeralda - il paradiso dei miliardari - ha aggiunto una serie di hotel, servizi e attività completamente nuove e non tipiche del nord-est della Sardegna. Mentre l'area della Gallura - la regione che circonda la Costa Smeralda - è ancora autentica e ha conservato la sua vecchia economia e le sue tradizioni. Per questa ragione troviamo interessante scoprire entrambi i volti della Sardegna del nord, quella contemporanea e turistica così come quella antica e tradizionale.
La filosofia del viaggio è, infatti, quella di dare un'idea dell'affascinante Costa Smeralda, ma anche di offrire ai nostri ospiti la possibilità di visitare una parte interna dell'isola ricca di tradizioni, cibo e vino tipici, ospitalità e naturalmente ciclismo nelle selvagge montagne interne della Sardegna settentrionale.
Le tappe sono tra i 60 e gli 80 km e abbiamo incluso un anello attorno ad Aggius, un grazioso e tipico paesino, con una speciale sistemazione in uno dei più caratteristici agriturismo della zona.
Ti guideremo attraverso questa regione sarda in un viaggio che - come per la tradizione SardegnaCycling - metterà in connessione luoghi speciali e significativi attraverso incantevoli strade.
E in quei posti speciali ti auguriamo di provare il cibo locale, il vino e ospitalità.

Il percorso

Giorno 1: Giorno di arrivo

Arrivo a Olbia, transfer e sistemazione ad Arzachena. Cena in hotel quattro stelle.


Giorno 2: RIDE DA BAIA SARDINIA AD AGGIUS, 55 KM, 1100M.

Lasciata la lussuosa Costa Smeralda, pedaliamo nell'entroterra, su strade di campagna senza traffico, verso il piccolo borgo antico di Luogosanto. Le strade sono un continuo saliscendi in Gallura, con pendenze generalmente dolci e salite di media lunghezza. Le strade ci porteranno subito lontano dal'area turistica, mostrando i panorami tipici con colline levigate e rocce di granito gigantesche che rendono questa terra inconfondibile. Le salita continuano dopo Luogosanto, su una lunga e godibile strada immersa in una foresta di sugherete. Una lunga e spettacolare strada pianeggiante ci porta ad Aggius. Questo è un piccolo villaggio, incredibilmente ben conservato e con una lunga e particolare storia legata alla produzione di sughero e... legata al fenomeno del banditismo. Due straordinari musei (etnografici e del banditismo) ti porteranno indietro nel tempo. Come saranno speciali anche la sistemazione e la cena, con un'ospitalità straordinaria e una cucina al top - genuina e locale. Sistemazione e cena presso l'Agriturismo ad Aggius.


Giorno 3: RIDE AGGIUS LOOP, 60KM, 1100MT.

Dopo aver lasciato Tempio, la città più importante della Gallura, la strada ci porta giù verso Luogosanto, per poi piegare verso nord su una serie di strade incantevoli, totalmente prive di traffico, per raggiungere un altro villaggio molto piccolo e antico che si affaccia sulla costa settentrionale della Sardegna: Aglientu. Questo è il punto più alto della tappa, raggiunto attraverso alcune salite, quindi pensiamo che Aglientu è un posto perfetto dove fare una sosta per mangiare qualcosa nella piazza principale del paese, circondata dai tipici edifici in mattoni di granito. Da lì, sotto l'ombra concessa da una bella foresta di sughero, si va ad Aggius. C'è ancora uno dei due musei rimasti che attende la vostra visita. Sistemazione e cena all'Agriturismo ad Aggius.
Castellammare del Golfo

Giorno 4: RIDE DA AGGIUS A PATTADA, 65KM, 1300M.

La Sardegna ha molte sottoregioni, come la Gallura. Oggi ne visitate un'altra, il Logudoro, che offre panorami, ambiente e tradizioni culinarie molto diverse. Avrai ufficialmente lasciato la Gallura dopo una discesa molto lunga e poco impegnativa che ti porterà nello spettacolare lago Coghinas. I laghi, così frequenti nei paesi del nord, sono poco presenti nelle regioni mediterranee. Quindi sono oro per noi. Ma il Coghinas, un lago di medie dimensioni in mezzo al nulla e immerso nella vegetazione mediterranea, è davvero - assolutamente - adorabile, così come il piccolo ponte che ci porta sul suo lato ovest. Ancora qualche chilometro e saremo a Oschiri. Una sosta gastronomica nella piazza della chiesa offre un'esperienza mediterranea perfetta. Da quel punto in poi, iniziamo a mettere insieme, metro dopo metro, tutto il totale altimetrico di questa tappa. Attraverseremo le solitarie montagne della regione del Logudoro fino a Pattada. Il nome di questa piccola cittadina, non solo in Sardegna, è sinonimo di coltelli artigianali e i laboratori sono ovunque. Una visita e - perché no? - L'acquisto di un souvenir permetterà di visitare uno di questi produttori di coltelli e osservare le loro straordinarie creazioni fatte di corno di cervo e acciaio. Sistemazione a Pattada in un hotel a 3 stelle con colazione.
Bosa downtown

Giorno 5: RIDE DA PATTADA A OLBIA, 82KM, 800M.

Ritorniamo alla costa della Gallura attraversando dolci colline conosciute per la produzione di vino bianco. Il vino locale, chiamato Vermentino di Gallura, è un vino aromatizzato che si sposa bene con diversi tipi di piatti. La capitale del Vermentino è la piccola città di Monti, che puoi attraversare a metà di questa tappa. Monti è quindi un luogo perfetto per il pranzo e per cogliere l'occasione per degustare un vino proprio dove viene prodotto. Attenti, non troppo vino, visto che dopo Monti si scende verso Olbia. Olbia è la città più importante del nord est della Sardegna, e il suo piccolo centro storico inizia, con una lunga passeggiata, di fronte all'importante porto di Olbia. Lì trascorrerai la notte e potrai assaggiare una cena speciale a base di pesce in uno dei piccoli ristoranti del centro storico, celebrando la fine di un breve ma glorioso tour. E questa volta senza limiti di vino. Sistemazione in hotel tre stelle con colazione.
To central Sardinia

Giorno 6: Giorno dei saluti e partenza

Transfer all'aeroporto di Olbia-Costa Smeralda e fine servizi.

Resources

Viaggi simili

LA SARDEGNA OCCIDENTALE - DA ALGHERO A CAGLIARI

TRA CITTÀ STORICHE, ANTICHE MINIERE E SPIAGGE INCANTATE.
La Sardegna si presenta da subito con i suoi punti forti, già presenti dai primi chilometri sotto le ruote della bici: la storia, millenaria, della Sardegna e delle civiltà che l'hanno occupata, mai dominata, lasciandoci spettacolari testimonianze. E poi la natura, prorompente, che alterna i paesaggi collinari, sempre poco antropizzati, ad un mare tra i più belli al mondo. E così, in poco più di 400 km, scorreranno davanti a noi 4000 anni di storia, a partire dalla antica civiltà nuragica fino al dominio aragonese, passando per il periodo punico e romano.

Vai al tour

MAX LEOPOLD WAGNER TOUR

PEDALIAMO SULLE TRACCE DI UN GRANDE ESPLORATORE DEL PASSATO!
Tour a tappe nel sud della Sardegna alla scoperta di storia, cultura, natura percorrendo paesaggi mozzafiato sulle tracce di un antico viaggiatore: Max Leopold Wagner. Max Leopold Wagner è stato uno dei più noti romanisti del novecento e soprattutto il più grande conoscitore della lingua sarda. Era il novembre del 1904 quando un giovane ricercatore bavarese giunse in Sardegna, appassionato dalle problematiche linguistiche e culturali dell’Isola per preparare la sua tesi di laurea, basata sulla formazione delle parole in sardo e sulla cultura stessa dell'isola.

Vai al tour

Orari d'apertura

Visitateci o chiamateci ai seguenti orari di apertura.
  • Lunedì

    dalle 9 alle 13-dalle 16 alle 18
  • Martedì

    dalle 9 alle 13-dalle 16 alle 18
  • Mercoledì

    dalle 9 alle 13-dalle 16 alle 18
  • Giovedì

    dalle 9 alle 13-dalle 16 alle 18
  • Venerdì

    dalle 9 alle 13-dalle 16 alle 18
  • Sabato

    dalle 9 alle 13
  • Domenica

    Chiuso - apriamo solo su appuntamento
Mandaci un messaggio

Parliamo

Abbonati alla newsletter

Questo sito utilizza i cookie. Proseguendo l'utilizzo del sito, accetti la nostra politica sui cookie. Scopri di più.